Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Skip to main content

Cerca

Giornata mondiale del diabete 2016

Janssen attacca il diabete e le sue complicanze potenzialmente mortali

Ogni sei secondi qualcuno muore di diabete.  Nel 2015, il diabete ha tolto la vita a 5 milioni di persone in tutto il mondo. Dal momento che il numero di persone affette da diabete sta aumentando, lo stesso accadrà per i decessi se non cambiamo il modo di trattare questa malattia.

La Giornata mondiale del diabete di quest’anno è tutta dedicata a promuovere i test in modo da ottenere una diagnosi precoce e un trattamento per il diabete e le sue complicanze spesso potenzialmente mortali, che comprendono cecità, malattie cardiovascolari, insufficienza renale e amputazione degli arti inferiori. Le complicanze legate al diabete possono essere prevenute o ritardate mantenendo un livello più normale possibile in termini di glucosio nel sangue, peso corporeo, pressione arteriosa e colesterolo. Un’altra prospettiva è l’intercettazione della malattia, affrontando le cause alla radice, intervenendo precocemente e cercando soluzioni per inibire la progressione o persino per invertire la malattia.

In Janssen, vediamo un mondo di possibilità non solo per affrontare i problemi legati al livello di glucosio nel sangue, ma anche per affrontare le complicanze più mortali del diabete. Tre anni fa abbiamo introdotto un inibitore del co-trasportatore sodio-glucosio di tipo 2 (SGLT2), la più recente classe di medicinali per il diabete che ha dimostrato di ridurre notevolmente il livello di glucosio nel sangue negli adulti affetti dal diabete di tipo 2. Questo nuovo trattamento sta già facendo una differenza trasformazionale nella vita di molte persone.

In Johnson & Johnson, le aziende condividono la lotta contro questo grande fardello globale. Quello che ci unisce è un impegno coerente, volto a migliorare l’esperienza del paziente durante la continuità della cura tramite nuove innovazioni in materia di prevenzione, intercettazione e intervento. La Johnson & Johnson Diabetes Care Companies (JJDCC) lancerà un nuovo sistema di erogazione dell’insulina su richiesta, che crea una nuova categoria di prodotti per l’erogazione di insulina indossabile, discreta, senza iniezioni, volta ad aumentare la probabilità di un dosaggio durante i pasti e a controllare meglio il livello di glucosio nel sangue. JJDCC e Johnson & Johnson Diabetes Institute stanno migliorando la cura dei pazienti associata al diabete e l’istruzione professionale in tutto il mondo con recenti nuove partnership di enti pubblici e privati in Medio Oriente e Africa, Russia e negli Stati Uniti insieme a Johnson & Johnson Vision Care. Nel frattempo, investendo e sfruttando la crescita della ricerca clinica e delle prove, Ethicon sta avanzando una conversazione globale sulla chirurgia bariatrica come procedura per il potenziale miglioramento della salute per i pazienti che soffrono di obesità e delle condizioni di salute ad essa associate, in particolare il diabete di tipo 2. La sperimentazione clinica STAMPEDE sponsorizzata da Ethicon è la più grande sperimentazione controllata randomizzata sulla chirurgia per il diabete.

In Janssen, continuiamo a mettere in dubbio il nostro modo di concepire il diabete e le sue conseguenze spesso gravi. Nella Giornata mondiale del diabete, nel momento in cui riflettiamo sul nostro progresso nella gestione del diabete fatto finora, guardiamo avanti per sviluppare nuove soluzioni trasformazionali al fine di prevenire, intercettare, cambiare il modo con cui curiamo la malattia, impegnandoci ad eliminarla del tutto.

Teri Lawver

 

Teri Lawver
Leader delle strategie commerciali globali,
Vicepresidente globale,
Cardiovascolare e Metabolico

 

 

 

James List,

 

James List, M.D., Ph.D.
Responsabile dell’area terapeutica globale,
Cardiovascolare e Metabolico

 

 

Cardiovascolare e Metabolico

Cardiovascular & Metabolism

Venous thrombosis
Venous thrombosis