Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Skip to main content

Cerca

L’epatite B e il fardello che comporta

L’epatite B e il fardello che comporta

Malattie infettive e vaccini

Infectious Diseases & Vaccines

The structure of HIV
The structure of HIV

In Janssen abbiamo un obiettivo ambizioso. Ci impegniamo a far progredire le innovazioni mediche per migliorare la vita di persone affette da epatite, per garantire alle generazioni future la possibilità di vivere senza la paura per questa malattia.

L’impegno del settore ricerca e sviluppo di Janssen ha come obiettivo l’epatite concentrandosi sull’epatite B cronica, per la quale sono presenti necessità mediche non ancora soddisfatte.

L’epatite B cronica, causata dal virus dell’epatite B (HBV), è una patologia del fegato potenzialmente fatale che minaccia la salute di più di 257 milioni di persone in tutto il mondo.1 Nel 2015, si stima che 887.000 decessi siano stati causati da complicazioni dell’epatite B, incluse cirrosi e cancro del fegato.1

L’entità del problema è vastissima

Di recente, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e la comunità globale per l’epatite hanno sottolineato gli ostacoli all’eliminazione delle epatiti virali e il fardello che infliggono ai 328 milioni di persone che vivono con l’epatite C e B in tutto il mondo, al sistema sanitario e alla società in generale.2

Come parte della Global Health Sector Strategy on Viral Hepatitis (2016-2021), l’OMS prevede l’eliminazione dell’epatite virale come principale sfida per la salute pubblica entro il 2030. Questa sfida è stata adottata dai 194 paesi membri nel maggio 2016.

La necessità di combattere contro l’epatite B

Nonostante i trattamenti disponibili, il tasso di guarigione per l’epatite B cronica rimane basso. Puntiamo a superare le sfide legate al trattamento dell’epatite B cronica, come la necessità per le persone di una terapia che dura tutta la vita. Il nostro obiettivo è sviluppare una cura funzionale per l’epatite B cronica costruendo una promettente pipeline interna di soluzioni complementari, facendola poi progredire in soluzioni cliniche il più velocemente possibile.

Ci dedichiamo anche a molteplici risorse complementari per l’epatite B, agendo direttamente sia sugli anti-virali che sull’attività di immunomodulazione dell’ospite. Queste molecole sono la base dei nostri sforzi per sviluppare regimi di trattamento che raggiungono tassi più alti di cure funzionali. La nostra strategia coinvolge la valutazione di un “wave approach”, in cui i trattamenti individuali sono combinati e identificati, e i regimi di combinazioni di valutazioni che traggono vantaggio da sinergie tra numerose classi di farmaci.

Nonostante i progressi senza precedenti nella cura per l’epatite virale, rimangono ancora bisogni significativi non soddisfatti. Siamo impegnati a far progredire ancora di più ulteriori innovazioni mediche per l’epatite B cronica, per migliorare la vita di tutti coloro che ne sono affetti.

Sfruttando la nostra esperienza nella malattie virali e nell’immunologia, il nostro programma di sviluppo clinico nell’epatite B è una parte importante del nostro impegno continuo nel migliorare la vita delle persone colpite da epatite.

Bibliografia

Organizzazione Mondiale della Sanità. (2017). Hepatitis B. [online]. Disponibile alla pagina: http://www.who.int/mediacentre/factsheets/fs204/en/ Ultimo accesso: febbraio 2018.

Organizzazione Mondiale della Sanità. (2017). Hepatitis C. [online]. Disponibile alla pagina: http://www.who.int/mediacentre/factsheets/fs164/en/ Ultimo accesso: febbraio 2018.