Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Skip to main content

Cerca

Ricerca sul trattamento delle infezioni respiratorie

Infezioni respiratorie

Malattie infettive e vaccini

Infectious Diseases & Vaccines

The structure of HIV
The structure of HIV

Combattere le malattie respiratorie virali gravi

Una necessità comune ma non soddisfatta

Oggi, le infezioni respiratorie virali sono tra le malattie più comuni al mondo. Troppo spesso sottostimate e non curate, si stima che causino quattro milioni di decessi ogni anno.1 Sono quattro milioni di troppo.

Abbiamo un intensivo programma di ricerca e sviluppo incentrato su soluzioni innovative per prevenire e curare tre delle più gravi infezioni respiratorie virali: il virus respiratorio sinciziale (RSV), l’influenza e il metapneumovirus umano (hMPV). Il nostro obiettivo è aiutare le persone che combattono una dura lotta contro queste infezioni.

Lotta a un’importante malattia: l’RSV

L’RSV è un comune virus stagionale che colpisce ogni anno i polmoni e le vie aeree di 64 milioni di adulti e bambini.2 Tutti i neonati e i bambini verranno colpiti da almeno un’infezione RSV prima di arrivare ai due anni di età.3 L’RSV causa almeno 160.000 decessi all’anno e rimane la causa principale del ricovero di adulti, nonché di giovani e neonati nei paesi industrializzati.4

Il nostro programma di sviluppo di composti per l’RSV è incentrato sull’analisi di meccanismi di azione multipli che inibiscono la replicazione virale, inclusa la ricerca in diversi vaccini sperimentali.

Una posizione contro l’influenza

L’influenza rimane una delle sfide più delicate per la salute pubblica nel mondo. Anche se spesso non viene considerata come un’infezione ad alto rischio, e spesso trascurata come “solo un raffreddore”, uccide una persona ogni 60 secondi.5

In tutto il mondo ci sono più di un miliardo di casi di influenza ogni anno,6 che causano circa cinque milioni di casi di gravi malattie e fino a 650.000 decessi.5 I soggetti a rischio di complicazioni sono i neonati e i bambini piccoli, le donne in gravidanza, gli anziani, le persone affette da patologie e le persone immunocompromesse.5

Ogni anno, sono distribuiti i vaccini che aiutano a prevenire le infezioni, principalmente tra questi gruppi a rischio elevato. Il centro per il controllo e prevenzione delle malattie (CDC) statunitense segnala che recenti studi dimostrano che oggi i vaccini riducono il rischio di ammalarsi di influenza del 40-60 percento tra tutta la popolazione durante la stagione dell’influenza.7 Tutto questo sottolinea la necessità di trovare nuovi modi per arrestare queste epidemie.

La cura per l’influenza consiste in farmaci antivirali che, durante studi clinici, hanno dimostrato di accorciare la malattia e ridurre la gravità dei sintomi, se assunti entro due giorni dall’infezione. Sono necessari nuovi farmaci che forniscano una finestra di trattamento più ampia, che siano efficaci sui pazienti ospedalizzati, che sono gravemente ammalati e che hanno una ridotta minaccia di resistenza.

Nello sforzo di combattere la resistenza e soddisfare il bisogno globale di opzioni di cura migliorate contro l’influenza di tipo A e B, stiamo studiando numerosi composti che hanno differenti meccanismi di azione.

Scopri maggiori informazioni su come stiamo combattendo l’influenza.

Combattere di nuovo contro l’hMPV

Il metapneumovirus umano (hMPV) causa patologie respiratorie nelle persone di tutte le età, specialmente nei bambini piccoli, negli anziani e nelle persone con sistema immunitario indebolito. È la seconda causa più frequente di infezione del tratto respiratorio inferiore nei bambini.

All’età di 5 anni, molti hanno già contratto l’hMPV, e di questi, dal 5 al 16 percento svilupperà un’infezione acuta del tratto respiratorio inferiore come la polmonite.8

Circa il 10 percento dei ricoverati in ospedale a causa di malattie respiratorie pediatriche sono causate dall’hMPV9 e il 10 percento degli adulti con età superiore a 65 anni risulteranno positivi al test per l’hMPV.8

Solo di recente l’hMPV è stato riconosciuto come un virus respiratorio e mostra sintomi simili all’RSV. Normalmente i professionisti sanitari non eseguono il test per l’infezione da hMPV, ma l’hMPV può essere rilevata dai test sulla reazione della catena della polimerasi-trascrittasi inversa, dall’immunofluorescenza, dai test immunoenzimatici o dall’identificazione del virus in culture cellulari.

Riferimenti:

1 Mayor S. Acute respiratory infections are world’s third leading cause of death. BMJ. 2010; 9(1): c6360-c6360.

2 Collins PL and Graham BS. Viral and Host Factors in Human Respiratory Syncytial Virus Pathogenesis. Journal of Virology. 2008; 82(5): 2040-2055.

3 Organizzazione Mondiale della Sanità. (2017). WHO Preferred Product Characteristics for Respiratory Syncytial Virus (RSV) Vaccines. [online]. Disponibile alla pagina: http://apps.who.int/iris/bitstream/10665/258705/1/WHO-IVB-17.11-eng.pdf?.... Ultimo accesso: febbraio 2018.

4 Hurwitz, J. L. Respiratory syncytial virus vaccine development. Expert Review of Vaccines. 2011; 10(10): 1415-1433.

5 Organizzazione Mondiale della Sanità. (2018). Influenza (Seasonal). [online]. Disponibile alla pagina: http://www.who.int/mediacentre/factsheets/fs211/en/ Ultimo accesso: febbraio 2018.

6 Organizzazione Mondiale della Sanità. (2008). Immunization, vaccines and biologicals: influenza. Disponibile alla pagina: http://www.who.int/immunization/topics/influenza/en/ Ultimo accesso: febbraio 2018.

7 CDC: (2017). Vaccine Effectiveness - How Well Does the Flu Vaccine Work? | Seasonal Influenza (Flu) [online]. Disponibile alla pagina: https://www.cdc.gov/flu/about/qa/vaccineeffect.htm Ultimo accesso: febbraio 2018.

8 American Lung Association. (2018). Learn about Human Metapneumovirus (hMPV). [online]. Disponibile alla pagina: http://www.lung.org/lung-health-and-diseases/lung-disease-lookup/human-m... Ultimo accesso: febbraio 2018.

9 Panda S et al. Human metapneumovirus: review of an important respiratory pathogen. International Journal of Infectious Disease. 2014; 25: 45-52.