Skip to main content

CERCA

Il Valore della Ricerca e dell’innovazione per Janssen

Il Valore della Ricerca

L’innovazione è stata e continua ad essere la stella polare di Janssen

Massimo Scaccabarozzi

Presidente e Amministratore Delegato Janssen Italia

Il Valore della Ricerca per Janssen

L’impegno di Janssen è fare ricerca nei propri laboratori e lavorare con i maggiori centri del mondo per individuare e sviluppare idee innovative di salute. Janssen è focalizzata su quelle aree in cui i pazienti aspettano soluzioni e nuovi passi avanti in termini di terapie, in risposta alle loro domande di salute.

Sono necessari in media 14 anni prima che un farmaco sia pronto per essere lanciato sul mercato e gli investimenti richiesti dal processo di Ricerca e Sviluppo sono altissimi: si stimano 1,3 miliardi di dollari. Forte l’apertura anche all’innovazione che nasce fuori dall’azienda: nel mondo scientifico imprenditoriale, biotech, nelle piccole imprese. Per facilitare la creazione di collaborazioni variamente articolate sono stati recentemente creati nel mondo 4 Innovation Center che agiscono come veri e propri catalizzatori di innovazione esterna .

Ogni nuova terapia innovativa si traduce in un aumento dell’aspettativa di vita e della sua qualità: un attivo sotto tutti i punti di vista, umano, sociale ed economico. Un mese di vita in più ogni quattro è la velocità con la quale è aumentata l’aspettativa di vita dal 1951 ad oggi in Italia. Un progresso legato in gran parte ai risultati dell’innovazione farmaceutica, il cui contributo - stimato dall’Efpia (European Federation of Pharmaceuticals Industries and Associations) nel periodo 2000-2010 - pesa per il 73%.

Per affrontare la complessità di questo modello di sviluppo Janssen, in ogni fase del processo di realizzazione di una nuova terapia, da sempre collabora con organizzazioni accademiche, scientifiche, industriali, istituzionali e sociali.

L’azienda dedica investimenti in R&D significativi: 6,2 miliardi di dollari l’anno, di cui 1,5 miliardi di euro solo nell’area EMEA – Europa, Medio Oriente ed Africa - dove è presente con 8 centri di ricerca d’eccellenza e 5.000 ricercatori. Tutto questo le ha fatto raggiungere la prima posizione, a livello mondiale, per numero di molecole approvate dalla Food and Drug Administration: 13 nel periodo 2003 – 2012 e 14 nuovi prodotti lanciati dal 2009.

Ricercatori nei laboratori Janssen

Per quanto riguarda la ricerca clinica, in Italia sono in corso 40 studi in centinaia di centri sul territorio. Oggi Janssen, con più di 35 molecole in pipeline, concentra la propria attività in cinque aree terapeutiche chiave per la salute generale: neuroscienze, infettivologia (HIV, HCV, TBC multiresistente) e vaccini, immunologia, malattie cardiovascolari e metaboliche, oncologia ed ematologia.

Nel corso della propria storia l’azienda ha contribuito a far progredire le conoscenze mediche e ha messo a disposizione di pazienti e operatori sanitari alcune delle terapie che hanno cambiato il corso delle principali malattie. Delle 80 specialità medicinali sviluppate da Janssen, 8 sono state inserite nella lista dei farmaci essenziali per l’umanità stilata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Si tratta degli antipsicotici aloperidolo e risperidone, del levamisolo e mebendazolo per le parassitosi intestinali, dell’antimicotico miconazolo nitrato, di darunavir contro l’infezione da HIV, simeprevir per il trattamento dell’Epatite C e bedaquilina per la terapia della TBC multi resistente. A dimostrazione di quanto la ricerca di Janssen abbia rappresentato per la salute globale.

Come la vita di Paul Janssen è stata dedicata alla ricerca (gli sono stati conferiti 80 riconoscimenti scientifici), l’innovazione è stata la stella polare dell’attività della casa farmaceutica da lui fondata. Grazie ai suoi farmaci, infatti, è stata cambiata la storia clinica di alcune patologie, in particolare quelle del sistema nervoso centrale. Un’altra grande sfida riguarda la lotta alle malattie infettive: da decenni Janssen è impegnata nella ricerca nell’area e ha messo a disposizione alcune tra le soluzioni terapeutiche innovative e personalizzate che hanno cambiato il decorso delle patologie infettive a maggior incidenza e diffusione nel mondo: HIV, epatite C, tubercolosi e recentemente Ebola.

Le innovazioni Janssen nella storia
  • Risperidone (Premio Internazionale Galeno 1996)
  • Loperamide (entrato a far parte della dotazione standard del Programma Apollo della NASA che portò allo sbarco sulla luna)
  • Fentanyl (uno degli anestetici più utilizzati della storia)
  • Soluzioni antifunginee (grazie alle quali si è riuscito a preservare il patrimonio artistico dei Guerrieri di Terracotta di Qin Shi Huang)
  • Bortezomib (Premio Internazionale Galeno 2006)