Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Skip to main content

Cerca

Lotta ai patogeni di interesse globale

Patogeni di interesse globale

Impegnati a far progredire la salute umana grazie a potenziali vaccini trasformazionali

Malattie infettive e vaccini

Infectious Diseases & Vaccines

The structure of HIV
The structure of HIV

Le malattie respiratorie sono una minaccia significativa e crescente per il genere umano e in futuro continueranno a diffondersi sempre più facilmente, a causa della globalizzazione, della crescita e dell’invecchiamento della popolazione, della resistenza antimicrobica, dell’aumento dei viaggi, dello sviluppo delle mega-città e dei cambiamenti climatici.

In Janssen, siamo impegnati a migliorare la salute dell’umanità sviluppando potenziali terapie trasformazionali e vaccini per prevenire e intercettare le malattie infettive potenzialmente mortali. La nostra leadership lungimirante, le tecnologie all’avanguardia e le collaborazioni strategiche sono la forza che guida la nostra forte pipeline di ricerca e sviluppo.

ExPEC

I ceppi di Escherichia coli extra-intestinale patogenica (ExPEC) rappresentano tra gli anziani una causa importante di una malattia batterica potenzialmente mortale come la sepsi. Abbiamo lanciato un programma in partnership con GlycoVaxyn Svizzera per progettare e sviluppare un vaccino destinato a proteggere dai principali sierotipi di ExPEC.

Ebola

Fin dal 2014, in risposta alla crisi dell’ebola in Africa occidentale, abbiamo mobilitato risorse ed esperienza significative, collaborando con professionisti sanitari di tutto il mondo per far progredire un regime di vaccinazione prime-boost eterologo con l’obiettivo di salvare la vita e proteggere la salute di tutte le persone a rischio di essere infettate dall’ebola. L’ebola, precedentemente conosciuta come febbre emorragica da ebola, è una malattia grave e spesso mortale per gli umani. Avere accesso a vaccini sicuri ed efficaci sarà fondamentale per aiutare a proteggere le comunità in caso di un’epidemia futura. In qualità di una delle principali aziende del settore sanitario al mondo, siamo impegnati a fare tutto ciò che è possibile per prevenire il rischio di una malattia pandemica come l’ebola. Scopri di più sulla nostra risposta contro l’ebola.


Un’immagine al microscopio del virus ebola

Zika

Nel 2015, durante l’epidemia di Zika nella regione nord-orientale del Brasile e nelle Americhe, la più grande epidemia mai registrata, con oltre 750.000 casi, il virus Zika è stato collegato a casi gravi di microcefalia e altre anomalie neurologiche in bambini nati da madri che hanno contratto il virus per la prima volta durante la gravidanza.1 Il virus Zika è solitamente associato a febbre leggera, eruzioni cutanee e congiuntiviti nel 20 percento circa dei casi.1


Una vista a 3-D della struttura del virus Zika

Come risposta, stiamo lavorando su diversi fronti per combattere il virus, incluso formare i lavoratori del settore sanitario in sei regioni di priorità, con la massima concentrazione su infezioni, supporto degli sforzi governativi per prevenire ulteriori contagi, coinvolgendo i lavoratori del settore farmaceutico nei modi di identificare i sintomi e ridurre il tasso di trasmissione, e ricercando la migliore soluzione a lungo termine per eliminare lo Zika accelerando lo sviluppo di un vaccino basato su Ad26: al momento non è disponibile alcun vaccino né cura. Oltre alle nostre ricerche, sosteniamo anche le ricerche di altri, al fine di portare avanti soluzioni preventive e diagnostiche, entrambe essenziali per tamponare in futuro un’epidemia simile a questa. Scopri di più sulla nostra risposta contro lo Zika.

Polio

Il piano dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per un mondo senza poliomielite dipende dalla disponibilità di vaccini con poliovirus inattivato (IPV). Stiamo sviluppando un IPV basato su PER.C6® per aiutare a eliminare definitivamente la polio. Il nostro candidato ha il potenziale di essere un pilastro fondamentale nel garantire che l’ambizione di fermare la polio, scoperta per la prima volta nel 1938, sia alla fine un successo. Questa è una rara opportunità di essere direttamente coinvolti in un intervento tangibile sulla salute pubblica con un impatto positivo direttamente sulla vita di centinaia di milioni di persone. L’eliminazione definitiva della Polio ora appare più probabile che mai e, ipotizzando questo successo, sarebbe uno dei pochissimi casi in cui si eliminerebbe un significante fardello per la salute.

Dengue

La febbre di dengue è un’infezione virale trasmessa dalle zanzare ed è endemica in quasi tutte le zone tropicali e subtropicali del mondo. La malattia causa sintomi simili all’influenza che, in alcuni casi, possono essere potenzialmente mortali. Janssen si è unita al Wellcome Trust, una fondazione benefica internazionale e all’Università di Leuven in Belgio per lo sviluppo di farmaci antivirali per combattere la febbre di dengue.


Un’immagine al microscopio del virus della Dengue

E.coli extra-intestinale patogenica (ExPEC)

I ceppi di Escherichia coli extra-intestinale patogenica (ExPEC) rappresentano tra gli anziani una causa importante di una malattia batterica potenzialmente mortale come la sepsi, che stanno diventando sempre più difficili da curare a causa della resistenza a numerosi antibiotici. Abbiamo lanciato un programma in partnership con GlaxoSmithKline (GSK) per progettare e sviluppare un vaccino destinato a proteggere dai più diffusi sierotipi di ExPEC.


Un’immagine al microscopio di una colonia di batteri E.coli

Virus del papilloma umano (HPV)

Il pericoloso virus del papilloma umano (HPV) è la più diffusa infezione trasmessa per via sessuale. Può causare cancro cervicale, vulvare, vaginale, anale, del pene e orofaringeo (testa e collo). Circa il 5% di tutti i cancri in tutto il mondo sono causati da HPV. Stiamo collaborando con Bavarian Nordic per sviluppare e commercializzare insieme un regime di vaccinazione prime-boost eterologo con l’obiettivo di sviluppare un vaccino terapeutico prime-boost eterologo per curare infezioni da HPV croniche e prevenire l’avanzamento del cancro.


Un’immagine al microscopio del virus del papilloma umano

Virus dell’Herpes Simplex (HSV)

Infezioni con virus herpes simplex (HSV) di tipo 1 o 2 sono la causa di herpes genitali, con l’HSV-2 che è la causa principale di epidemie ricorrenti in dolorose lesioni genitali. Anche se molte persone infette da HSV-2 hanno segni minimi dell’infezione, in alcuni, questa malattia che dura tutta la vita può causare complicazioni potenzialmente mortali. Le persone infettate in modo asintomatico con HSV-2 possono anche continuare a trasmettere il virus, rendendo il suo contenimento a livello di salute pubblica una sfida davvero impegnativa. Gli agenti anti-virali con azione diretta offrono benefici limitatamente efficaci nella gestione dell’incidenza e della gravità delle epidemie di herpes genitale e limita i vantaggi nella prevenzione della mutazione virale e del diffondersi dell’infezione. Al momento non è disponibile nessuna cura o vaccino per l’infezione da HSV. Stiamo attualmente sperimentando un vaccino che può potenzialmente risolvere gli attuali bisogni non soddisfatti, migliorare la qualità della vita e prevenire l’herpes.


Un’immagine al microscopio del virus herpes simplex

S.aureus resistente alla meticillina (MRSA)

Lo S.aureus resistente alla meticillina (MRSA) è la causa principali di gravi infezioni contratte in ospedale. Il sito iniziale di infezione è solitamente la pelle o i tessuti molli a seguito di un intervento chirurgico, un dispositivo medico o l’impianto di un catetere, ma le infezioni da stafilococco possono diffondersi nel flusso sanguigno (batteriemia), nelle articolazioni, nelle ossa, nei polmoni e nel cuore. Nella nostra vision, oltre all’igiene e agli antibiotici, i vaccini preventivi diventeranno uno standard di cura per controllare le infezioni nosocomiali collegate all’aumento del numero di procedure chirurgiche invasive in una popolazione che invecchia. Grazie ai recenti innovativi sforzi scientifici, abbiamo l’obiettivo di sviluppare un vaccino con la capacità di neutralizzare numerosi meccanismi di virulenza chiave identificati di recente, collegati alla malattia invasiva S.aureus nei pazienti di chirurgia elettiva, che sia ugualmente efficace contro l'MRSA e le malattie correlate all'MRSA.


Un’immagine al microscopio dell'MRSA

Bibliografia

1 Picchio, Gaston. Prevention of Zika Disease in Children and Adult Males and Females. eCDTL.