Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Skip to main content
 

Cerca

Il team dirigenziale per l’Oncologia

Leader in Oncologia

 

“Siamo i migliori nel nostro campo, perché ci avvaliamo dei migliori talenti.”

Peter F. Lebowitz, M.D., Ph.D.

Responsabile dell’Area terapeutica globale, Oncologia

Oncologia

Oncologia

Human lung bronchioalveolar carcinoma cell

In qualità di Responsabile dell’area terapeutica globale Oncologia per Janssen Pharmaceutical Companies of Johnson & Johnson, Peter F. Lebowitz, M.D., Ph.D. è responsabile delle scoperte “end-to-end”, dello sviluppo e dei progressi del ciclo di vita della solida pipeline e del portafoglio di oncologia aziendali. È a capo di un team globale di scienziati che mettono insieme la loro esperienza nelle piccole molecole, biologia avanzata, terapie cellulari, piattaforme per vaccini, ricerca traslazionale, diagnostica e immuno-oncologia. Sotto la leadership di Peter, Janssen Oncologia ha raggiunto considerevoli traguardi, inclusi sette principali approvazioni di prodotti negli ultimi otto anni per terapie leader, come IMBRUVICA® (ibrutinib), DARZALEX® (daratumumab) ed ERLEADA® (apalutamide), sette approvazioni da parte della Food and Drug Administration statunitense per terapie all’avanguardia e un’eccezionale e rapida crescita del portafoglio di sviluppo precoce del gruppo.

Con una strategia mirata alle terapie trasformazionali, Peter ha anche creato con successo una strategia di innovazione esterna per far progredire la scienza e nuove terapie in aree di patologie chiave, incluse neoplasie ematologiche, cancro della prostata, immuno-oncologia e cancro del polmone. La combinazione di questi sforzi ha condotto a più di 80 partnership oncologiche strategiche all’interno dell’ecosistema delle scienze biologiche e continua a contraddistinguere Janssen come leader di settore e innovatore oncologico globale.  

Prima di questa nomina a Responsabile dell’area terapeutica globale Oncologia, Peter è stato responsabile dell’area delle patologie ematologiche maligne all’interno di Janssen Research & Development. In questo ruolo, aveva la responsabilità della creazione e dell’esecuzione delle strategie scientifiche per far progredire le scoperte create internamente ed esternamente e i programmi di sviluppo. Insieme al suo team, Peter viene riconosciuto per aver creato un portafoglio di ematologia maligna leader del settore, fondamentale per l’innovazione scientifica e che ha consentito importanti progressi terapeutici che hanno trasformato le cure per i pazienti.

Prima di unirsi a Janssen R&D, Peter ha ricoperto il ruolo di Vicepresidente per la scoperta e lo sviluppo clinico di fase precoce/tardiva per GlaxoSmithKline, dove ha presentato con successo 10 domande per nuovi farmaci sperimentali, occupando un ruolo significativo nella registrazione globale di tre farmaci oncologici. Durante il suo incarico, ha diretto importanti programmi dalla scoperta pre-clinica alle sperimentazioni di registrazione di fase 3.

Prima di entrare nel settore farmaceutico, Peter è stato docente assistente di medicina nella divisione di Ematologia/Oncologia presso il Lombardi Comprehensive Cancer Center del Georgetown University Medical Center. Qui ha dato vita a un programma di ricerca clinica e traslazionale con finanziamenti indipendenti ed è stato sperimentatore principale in numerose sperimentazioni di ricerca clinica. Durante questo periodo ha avuto anche il privilegio di prendersi cura di molti pazienti oncologici. Peter ha conseguito una laurea con lode presso l’Università di Harvard, una laurea specialistica in Politiche per l’assistenza sanitaria presso l’Università di Oxford e la laurea in medicina e il dottorato presso la University of Pennsylvania School of Medicine. Ha inoltre completato la sua formazione clinica post-laurea in Medicina interna presso il Duke University Medical Center e il suo internato in ematologia/oncologia presso il National Cancer Institute, National Institutes of Health. Bill ha conseguito la specializzazione in medicina interna e oncologia medica.

Peter Lebowitz, M.D., Ph.D.

Responsabile dell’area terapeutica globale, Oncologia

CHARLES DRAKE, M.D., PH.D.

VICEPRESIDENTE
IMMUNO-ONCOLOGIA

Charles (Chuck) Drake, M.D., Ph.D. è Vicepresidente, Immuno-oncologia (I-O) presso Janssen Research & Development, LLC. In questo ruolo ha la responsabilità di guidare il lavoro del team I-O impegnato a sviluppare approcci di nuova generazione per l’immunoterapia, inclusi farmaci basati su anticorpi, terapie cellulari e nuovi vaccini per il cancro.

Chuck è un medico scienziato che ha concentrato le sue ricerche e attività cliniche sulla comprensione della biologia delle cellule immunitarie nel microambiente dei tumori, traslando poi le sue scoperte in sperimentazioni cliniche all’avanguardia per pazienti colpiti da tumore alla prostata, ai reni e alla vescica.

Prima di entrare a far parte di Janssen Research & Development, ha guidato il programma di oncologia genitourinaria e un produttivo laboratorio di scienza di base presso l’Herbert Irving Cancer Center, Columbia University Medical Center. È stato anche nominato professore di Medicina e Urologia presso la Milstein Family ed è stato Direttore associato per la ricerca clinica presso il centro tumori.

Inoltre, ha fondato l’Human Immune Monitoring Core della Columbia, che fornisce tecnologie di analisi all’avanguardia per lo studio del cancro sull’uomo. Presso la Columbia University, lui e i suoi colleghi hanno creato un solido portafoglio composto da più di 30 sperimentazioni cliniche, che include numerosi studi sull’uomo in pazienti affetti da tumore alla prostata, ai reni e alla vescica, molti dei quali basati sulle ricerche effettuate dal suo laboratorio. Prima della Columbia, è stato Co-direttore del Cancer Immunology Program presso il Johns Hopkins Kimmel Cancer Center.

Il Dott. Drake ha conseguito una laurea e un master in Ingegneria biomedica presso la Rutgers University. Ha conseguito anche una laurea in Medicina tramite l’University of Colorado Medical Science Training Program e un dottorato in Immunologia presso il National Jewish Research Center. Chuck ha completato il dottorato durante l’Osler Medical Residency Training Program presso la Johns Hopkins e ha conseguito una borsa di studio in Oncologia medica sempre presso la Johns Hopkins. Ha una specializzazione in medicina oncologica e nel corso di questi anni si è preso cura di centinaia di pazienti colpiti dal cancro.

Charles Drake, M.D., Ph.D.

Vicepresidente
Immuno-oncologia

Yusri Elsayed, M.D., M.H.Sc., Ph.D. è leader del Disease Area Stronghold (DAS) delle neoplasie ematologiche per l’area terapeutica dell’oncologia presso Janssen Research & Development, LLC, e ha collaborato a tutte le fasi dello sviluppo dei farmaci su piccole e grandi molecole. Yusri ha svolto un ruolo importante nel DAS Neoplasie ematologiche sin dal suo esordio ed è membro del team principale e del team di sviluppo del business. Ha inoltre svolto un ruolo importante nella diligence e nell’ottenimento delle licenze per i recenti asset del DAS Neoplasie ematologiche.

Yusri è entrato a far parte di Janssen nel 2005 come direttore sanitario/medico responsabile dei progetti. Da allora, ha occupato posizioni di crescente responsabilità, tra cui dirigente medico e, più recentemente, direttore senior, leader clinico globale dello sviluppo precoce, con l’incarico di guidare lo sviluppo clinico di diversi composti di fase precoce per il mieloma multiplo e varie neoplasie delle cellule B.

Prima di entrare in Janssen, Yusri ha guidato gli studi di sviluppo precoce sui farmaci oncologici, tra cui piccole molecole e anticorpi monoclonali, presso Bristol-Myers Squibb. Ancora prima, è stato assistente alla docenza di medicina presso il Cancer Institute of New Jersey della University of Medicine and Dentistry del New Jersey - Robert Wood Johnson Medical School, dove è stato sperimentatore principale in numerosi studi terapeutici sperimentali e di Fase 1 e dove ha scritto numerose pubblicazioni.

Yusri ha completato il suo internato in medicina interna presso la State University of New York di Stony Brook (programma Nassau University Medical Center) e si è formato in oncologia medica presso il National Cancer Institute e in ematologia al National Heart, Lung and Blood Institute, entrambi parte del National Institutes of Health di Bethesda, nel Maryland. Ha conseguito la specializzazione in oncologia medica ed ematologia. Yusri ha inoltre completato un master in ricerca clinica presso la Duke University di Durham, North Carolina, e un dottorato alla Kyushu University in Giappone.

Yusri A. Elsayed, M.D., M.H.Sc., Ph.D.

Vicepresidente, Leader del Disease Area Stronghold Neoplasie ematologiche per l’area terapeutica dell’oncologia

Joseph Erhardt, Ph.D. è vicepresidente, Strategia di collaborazione scientifica oncologica presso Janssen Research & Development, LLC. In questo ruolo, è responsabile della supervisione strategica e dell’implementazione delle strategie di partnership scientifica per i capisaldi dell’area di patologia in collaborazione con i centri Johnson & Johnson Innovation negli Stati Uniti e in Europa.

Joseph è entrato in Janssen nel 2012, con il ruolo di leader del team di sviluppo di composti per uno dei composti sperimentali di Janssen, prima di giungere a occupare la sua posizione attuale. Prima di lavorare per Janssen, Joseph era responsabile della strategia e delle operazioni relative al portafoglio per la scoperta dei farmaci e lo sviluppo precoce presso GlaxoSmithKline. Nel suo ruolo ha guidato la creazione e l’implementazione della pianificazione del business strategico per l’unità.

Oltre a occupare ruoli riguardanti la strategia del portafoglio, Joseph ha guidato i team di sviluppo oncologico globali nelle fasi precoce e tardiva, con progetti da lui sostenuti attraverso percorsi di sviluppo rapidi in studi registrativi precoci che hanno ottenuto svariate approvazioni. In precedenza nella sua carriera ha diretto un piccolo laboratorio per la scoperta di farmaci a piccole molecole e molteplici programmi di oncologia dall’ottimizzazione tardiva fino alla presentazione di nuovi farmaci sperimentali e allo sviluppo precoce.

Joseph ha conseguito il suo dottorato in farmacologia presso l’Università della Pennsylvania di Philadelphia, Pennsylvania e ha condotto le sue ricerche post-dottorato presso SmithKline Beecham nel dipartimento di farmacologia.

Joseph Erhardt, Ph.D.

Vicepresidente, Strategia di collaborazione scientifica oncologica

Marco Gottardis, Ph.D. è vicepresidente e leader del Disease Area Stronghold del cancro alla prostata per l’area terapeutica dell’oncologia presso Janssen Research & Development, LLC. Nel suo ruolo ha l’incarico di mantenere e migliorare la leadership di Janssen nel promuovere la strategia di scoperta e sviluppo di nuove terapie per trattare e prevenire il cancro della prostata.

Marco è stato leader della divisione per la ricerca atta alla scoperta oncologica di Bristol-Myers Squibb (BMS) per 14 anni, durante i quali ha portato a termine estese ricerche sui candidati al titolo di nuovo farmaco sperimentale (IND, Investigational New Drug). In BMS ha guidato molteplici team scientifici relativi a diverse aree. È stato membro del team dirigenziale senior per la biologia e le scienze della malattia e ha prestato servizio nei team per la strategia commerciale e di sviluppo precoce nell’ambito dell’oncologia per la prostata e il melanoma. Marco ha portato nella fase di sviluppo numerosi candidati alla scoperta e ha guidato con successo i team di sviluppo precoce responsabili dell’avanzamento dei candidati dalla fase IND al Proof of Concept di fase 2.

Marco ha 20 anni di esperienza come sperimentatore per la ricerca sul campo in grandi aziende farmaceutiche e società di biotecnologia; vanta oltre 25 anni di esperienza nella ricerca sul cancro traslazionale. Nella sua carriera ha inoltre avuto un ruolo importante nello sviluppo di diverse approvazioni di farmaci. Tra questi si ricordano gli studi pre-clinici che portano allo sviluppo di un trattamento per il tumore al seno e l’approvazione del modulatore selettivo del recettore degli estrogeni, farmaci recettori retinoide e retinoide X per il cancro, mentre era sperimentatore senior presso Ligand Pharmaceuticals, Inc. di San Diego, in California.

Marco Gottardis, Ph.D.

Vicepresidente, Leader del Disease Area Stronghold del cancro alla prostata per l’area terapeutica dell’oncologia

Jeffrey Infante, M.D. è Vicepresidente, Sviluppo clinico precoce, Oncologia, presso Janssen.

Jeff è uno sperimentatore clinico di fama mondiale che è stato coinvolto nello sviluppo di molti farmaci efficaci contro il cancro. È entrato a far parte di Janssen dopo un decennio altamente produttivo e ricco di successi nello sviluppo di farmaci presso il Sarah Cannon Research Institute di Nashville, Tennessee. Presso il Sarah Cannon, Jeff ha ricoperto diversi ruoli, incluso quello di direttore del programma sviluppo farmaci, nel quale ha fornito leadership medica all’unità di sviluppo farmaci in Florida, Oklahoma, Denver e a Nashville, una delle più grandi unità di sperimentazione clinica in fase precoce del paese per i pazienti con cancro in stadio avanzato.

Prima del suo incarico presso il Sarah Cannon, Jeff ha completato il suo internato in oncologia medica presso la Johns Hopkins University School of Medicine. Nel corso della sua carriera, ha favorito la progettazione e la conduzione di numerose sperimentazioni cliniche, che vanno dal dosaggio sull’uomo fino alle sperimentazioni di registrazione di fase tre. Ha esperienza in numerosi nuovi trattamenti, incluse terapie mirate alle molecole, farmaci coniugati agli anticorpi e agenti immuno-oncologici.

Jeffrey Infante, M.D.

Vicepresidente,
Sviluppo clinico precoce, Oncologia

SYLVIE LAQUERRE, PH.D.

VICEPRESIDENTE, LEADER DEL DISEASE AREA STRONGHOLD
TERAPIA MIRATA AI TUMORI SOLIDI

Sylvie Laquerre, Ph.D. è Vicepresidente e Leader del Disease Area Stronghold per le Terapie mirate ai tumori solidi dell’area terapeutica dell’oncologia presso Janssen Research & Development, LLC. In questo ruolo, Sylvie ha la responsabilità della direzione strategica e dell’esecuzione del portafoglio dell’area patologica dei tumori solidi, dalla scoperta precoce di farmaci allo sviluppo clinico.

Prima di entrare a far parte di Janssen nel 2013, Sylvie ha contribuito all’approvazione di nuovi trattamenti per i pazienti affetti da cancro uroteliale metastatico; inoltre, ha identificato, validato e fatto progredire numerosi candidati a grandi e piccole molecole, dalla scoperta all’utilizzo clinico. Inoltre, Sylvie ha creato un solido portafoglio preclinico di pathway per driver e agenti immunoterapici mirati a tumori solidi. Nel suo ruolo più recente, Sylvie ha guidato la scoperta globale per i farmaci per i tumori solidi all’interno del Disease Area Stronghold dell’area terapeutica dell’oncologia, in cui è stata responsabile della direzione strategica e dell’esecuzione del portafoglio di ricerca per l’area patologica dei tumori solidi, dalla validazione target al proof-of-concept clinico.

Prima di entrare a far parte di Janssen, Sylvie ha guidato numerosi programmi presso GSK relativi a obesità, IBS e fibrosi e ha portato numerosi asset oncologici alla fase clinica e all’approvazione da parte dell’FDA (dabrafenib e trametinib). Prima di entrare a far parte di GSK, Sylvie ha guidato un team in ViroPharma Inc. con cui ha sviluppato agenti anti-virali, uno dei quali è stato immagazzinato dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti in risposta alla potenziale minaccia di bioterrorismo. In precedenza, Sylvie è stata anche Scienziato senior in Onyx Pharmaceutical, in cui ha guidato il programma relativo a virus oncolitici HSV e adenovirus con capacità di replicazione con geni kamikaze per il cancro dipendenti dalla replicazione.

Sylvie ha conseguito la laurea in Biologia molecolare e cellulare presso la Laval University in Canada, studiando il coinvolgimento delle calmoduline nel ciclo cellulare. Ha completato il post-dottorato presso la University of Pittsburgh, PA sulle terapie mirate all’HSV, continuando poi come Collaboratore senior. Sylvie vanta numerose pubblicazioni in oncologia e terapia genica e ha una grande esperienza in modalità multi-farmaco con numerose scoperte di successo relative a farmaci che hanno portato all’approvazione dell’FDA.

Sylvie Laquerre, Ph.D.

Vicepresidente
Leader del Disease Area Stronghold
Terapia mirata ai tumori solidi

Ian McCaffery, Ph.D. è vicepresidente e responsabile della ricerca traslazionale oncologica presso Janssen Research & Development, LLC. Il team di Ian è responsabile della ricerca traslazionale, la scoperta e lo sviluppo di biomarcatori clinici per supportare la pipeline dell’area terapeutica dell’oncologia. Ciò include team dedicati all’area di patologia traslazionale e operazioni sui biomarcatori interfunzionali e team di bioinformatici.

Ian vanta più di 15 anni di esperienza nel settore della biotecnologia, nella conduzione di obiettivi, nella scoperta di biomarcatori e diagnostiche integrative e in programmi di sviluppo nella ricerca e nello sviluppo clinico di fase precoce/avanzata. È entrato a far parte di Janssen da Corvus Pharmaceuticals, dove ha creato e guidato la scoperta e il team di ricerca traslazionale, dedicato alla scoperta sull’immuno-oncologia e alla ricerca traslazionale.

Prima di Corvus, Ian è stato responsabile globale dello sviluppo diagnostico integrativo in Genentech, sviluppando, validando clinicamente e registrando marcatori diagnostici predittivi e prognostici in tutte le aree terapeutiche del portafoglio di sviluppo prodotti Genentech e Roche. Ian è passato a Genentech da Amgen, in cui ha ricoperto diversi ruoli con responsabilità sempre maggiori, fra cui responsabile del dipartimento di sviluppo dei biomarcatori oncologici in Medical Sciences, con responsabilità per la scoperta e lo sviluppo di biomarcatori per ogni tipo di ricerca e programmi di sviluppo di fase precoce e avanzata in oncologia. Ian ha passato la prima parte della sua professione di biotecnologo in Celera Genomics, utilizzando strumenti genomici e proteomici per ricerche su scoperte mirate e sviluppo di farmaci per l’oncologia.

Ian ha conseguito la laurea in Biochimica e biologia molecolare presso l’Università di Leeds, Regno Unito e ha acquisito un’esperienza post-dottorato presso l’Università della Virginia indagando sui meccanismi di regolazione dei geni.

Ian McCaffery, Ph.D.

Vicepresidente, Ricerca traslazionale oncologica

Patrik Ringblom è leader delle strategie commerciali globali per l’oncologia presso Janssen Global Services; ha il compito di definire ed eseguire la strategia per l’oncologia, gettando le fondamenta per l’area di patologia e sviluppando una profonda esperienza nell’area terapeutica di interesse.

Prima di questo incarico, Patrik è stato amministratore delegato per i mercati di medie dimensioni Janssen in Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA) ed è stato membro del team dirigenziale europeo. In questa regione complessa ha svolto incarichi riguardanti sistemi sanitari, dinamiche di mercato, sistemi di distribuzione e culture totalmente diversi tra loro, in oltre 30 paesi tra cui Svezia, Danimarca, Finlandia, Norvegia, Belgio, Paesi Bassi, Grecia, Israele, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Romania, Austria e Svizzera. Ha inoltre svolto un ruolo importante nella progettazione e nell’implementazione di Road 2010, un programma che ha trasformato l’organizzazione EMEA per soddisfare le esigenze in evoluzione del mercato.

Patrik ha un master in economia e commercio e una laurea in marketing e business administration, nonché una specializzazione in economia, conseguiti presso l’Università di Gotheborg in Svezia.

Patrik Ringblom

Leader delle strategie commerciali globali per l’oncologia

Craig Tendler, M.D. è vicepresidente, Sviluppo in stadio avanzato e affari medici globali per oncologia, ematologia e cure palliative presso Janssen Research & Development, LLC. In questa posizione è responsabile della creazione di solidi piani di sviluppo e attività di generazione dei dati per tutti i prodotti nel portafoglio di oncologia, dallo sviluppo tardivo alla registrazione e alla gestione del ciclo di vita. Lavora a stretto contatto con il team di sviluppo precoce e con i capisaldi dell’area di patologia per implementare una strategia ininterrotta di ricerca clinica oncologica end-to-end che integri la scienza all’avanguardia e affronti le aree in cui vi sono esigenze mediche insoddisfatte.

Prima di questo incarico, Craig era vicepresidente degli affari medici per Tibotec Therapeutics e quindi per Ortho-Biotech, dove guidava circa 50 professionisti degli affari medici nella gestione del ciclo di vita e nella generazione di dati per le sezioni di oncologia e virologia. Ha svolto un ruolo fondamentale nel risolvere, insieme alle autorità sanitarie di Stati Uniti e Unione Europea, il problema dell’uso sicuro e corretto di un prodotto per il trattamento dell’anemia provocata dalla chemioterapia, aiutando a definire una politica pubblica attraverso un’ampia attività di ricerca, formazione e minimizzazione del rischio.

Craig ha diretto e coordinato l’iter di 11 approvazioni di importanti farmaci da parte di agenzie di regolazione nazionali, tra cui cinque dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti. Più di recente il suo team ha collaborato con la FDA e con l’Agenzia europea per i medicinali per garantire una rapida approvazione in tutto il mondo del trattamento di Janssen per il cancro della prostata metastatico resistente alla castrazione. Nel 2013 Craig e il suo team sono stati determinanti per l’ottenimento di quattro rivoluzionarie approvazioni di farmaci sperimentali in fase di sviluppo per varie neoplasie ematologiche, in collaborazione con i nostri partner nello sviluppo.

Prima di entrare a far parte della divisione Ricerca & Sviluppo di Janssen, Craig è stato Vicepresidente, Ricerca clinica, Oncologia e Presidente del comitato delle licenze oncologiche presso l’Istituto di Ricerca di Schering-Plough. Oltre alla sua esperienza nel campo dell’industria farmaceutica, è stato Docente assistente di Pediatria presso la Mount Sinai School of Medicine di New York City ed è stato ricercatore assegnista presso il National Cancer Institute di Bethesda nel Maryland.

Craig ha conseguito la laurea di primo livello presso la Cornell University, Ithaca, New York e la laurea specialistica alla Mount Sinai School of Medicine, New York City, con lode. Si è specializzato in pediatria con una sottospecialità in ematologia oncologica.

Craig L. Tendler, M.D.

Vicepresidente, Sviluppo in stadio avanzato e affari medici globali per Oncologia, ematologia e cure palliative

Debi Watson è Vicepresidente, Sviluppo aziendale e licenze, Janssen Pharmaceutical Companies of Johnson & Johnson, responsabile della conduzione e conclusione di transazioni a supporto dell’Area terapeutica dell’Oncologia. Dirige un gruppo di professionisti che svolgono un ruolo attivo nella conduzione di operazioni di diligence e nella conclusione di transazioni.

Prima di unirsi al team di Oncologia, Debi è stata responsabile delle attività di concessione delle licenze dell’Area delle malattie infettive e dei vaccini. È entrata a far parte della divisione che si occupa di sviluppo commerciale e concessione delle licenze nel 2005, dove ha sviluppato la strategia commerciale negli Stati Uniti per la concessione delle licenze e le opportunità di acquisizione nell’ambito dell’Area terapeutica Neuroscienze.

Debi ha iniziato la sua carriera all’interno di Johnson & Johnson Family of Companies nel 1991 e ha lavorato per molti anni nell’area Commerciale e Marketing, innanzitutto come responsabile commerciale nel New England e, successivamente, come Responsabile di zona, prima di passare al Marketing nel franchising Sistema nervoso centrale, dove ha lavorato su molti marchi forti della società. Ha guidato il lancio di un trattamento per la schizofrenia che è diventato uno dei marchi di maggior successo della società.

Debi ha conseguito la laurea di primo livello presso l’Università del Connecticut.

Debi Watson

Vicepresidente, Sviluppo commerciale del gruppo farmaceutico